Nota riassuntiva APRILE 2021

Notifica progressiva dei rilevamenti di precursori e notizie varie

3) Rilevato precursore "M" alle ore 15:30 del 16 aprile 2021 della durata di una decina di secondi, valore 5 su 10. Il precursore "M" è rilasciato da sciami o eventi di natura vulcanica generalmente entro le 24/36 ore successive al rilevamento.

----  Notizia aggiunta il 18 aprile 2021 alle ore 09:30 (dati riportati da EMSC):

Nuovo evento il 17 aprile 2021  alle 17:08 di  mag. 4.9  (+ sciame)  nel dodecanneso 

---------------------------------------------------------------------------

2) Rilevamento precursore "G" codice S-EST  C/13 (zona da identificare non presente in archivio).  Il precursore "G" è stato rilevato alle ore 19:00 del 10 aprile 2021 e prevede alcune scosse in tempo ristretto nella stessa zona con punta intorno al 4.0 (+/- 0.3),  senza repliche successive. L'evento avverrà 3  giorni dopo il rilevamento fatto il 10 aprile (tanto per provare indico presumibilmente intorno alle 14:00 del 13 aprile). La magnitudo della scossa più alta è indicata per un evento che si dovesse verificare a circa 400 km di distanza da Napoli ed è proporzionale alla distanza: più vicina sarà più bassa, più lontana sarà più alta. L'evento sarà utile alla verifica del codice se dovesse ripetersi in futuro. Aggiungo che il precursore "G" è rilasciato circa 70 ore prima dai movimenti delle zolle continentali. 

------ dalla sola verifica possibile sottostante potrebbe essere attribuito al codice S-EST C/13  una zona tra Grecia e Turchia a queste coordinate: 36.5 N  27.1 E

Notizia aggiunta il 14 aprile 2021 alle ore 10:10 (dati riportati da EMSC):

  2021-04-13   20:30:22.011hr 36min ago 36.50  N   27.14  E   12 5.1  DODECANESE IS.-TURKEY BORDER REG
143   IV 2021-04-13   20:28:04.411hr 38min ago 36.45  N   27.17  E   10 5.1  DODECANESE IS.-TURKEY BORDER REG

----------------------------------------------------------------------------

1) Rilevamento precursore "G" codice S-INT B/7,8 (zona da identificare non presente in archivio).  Il precursore "G" è stato rilevato alle ore 14:00 del 3 aprile 2021 e prevede una serie di scosse nella stessa zona con punta intorno al 4.5 (+/- 0.3), l'evento sarà formato da alcune scosse che si avranno in un tempo ristretto, senza repliche successive. L'evento avverrà 3/4 giorni dopo il rilevamento del 3 aprile. 

La zona in cui occorrerà l'evento sarà quella corrispondente al codice S-INT B/7,8 e sarà utile in caso dovesse ripetersi in futuro.

Ovviamente la magnitudo è stimata nell'arco di 300/400 km da Napoli ed è variabile in base alla distanza (tanto più alta quanto più lontana).

------ dalla verifica sottostante è da attribuire al codice S-INT B/7,8  una zona della Croazia a queste coordinate: 45.20 N  16.22 E

Notizia aggiunta il 07 aprile 2021 alle ore 09:50 (dati riportati da EMSC):

19   III 2021-04-06   09:15:51.6 45.19  N   16.11  E   5 3.0  CROATIA
570   IV 2021-04-06   08:54:20.6 45.20  N   16.22  E   10 4.6  CROATIA
      2021-04-06   08:31:13.9 45.20  N   16.17  E   2 2.3  CROATIA
30   IV 2021-04-06   08:03:59.3 45.33  N   16.03  E   9 3.1  CROATIA
             

 

 

 

Scritto domenica 04 aprile 2021 alle 10:24

Tags: segnali, precursori, previsioni

Nota riassuntiva MARZO 2020

Notifica progressiva dei rilevamenti di precursori e notizie varie

4) Rilevato alle ore 23:50 del 31 marzo 2021 il precursore "M" di media intensità (5/10) e di breve durata (2"). "M" prevede sciame di scosse entro le 24/36 ore dal rilevamento. 
---------------------------------------------------
3) Rilevato dalle ore 10:00 alle ore 17:00 del giorno 26 marzo 2021 un precursore "B" di media intensità (5/10). Potrebbe trattarsi di un evento di notevole portata se lontano dall'Italia nelle prossime 24/36 ore.
 
Notizia aggiunta il 28 marzo alle ore 10:00:
Anche se si è verificato nell'Adriatico l'evento è stato notevole, un 5.2 seguito da numerose repliche anche considerevoli.  Se l'evento si fosse realizzato  più lontano dall'Italia sarebbe stato veramente di notevole portata, fortunatamente è andata bene così, vicino ma senza causarfe danni.
Un precursore "B" di lunga durata non promette mai niente di buono. Prima del terremoto del Friuli, si presentò il precursore "B" ma maggiore fu il tempo di percezione e l'intensità  fu sopra l'8/10. 
---------------------------------------------------
2) Rilevato alle ore 13:30 del 9 marzo 2021 un precursore "H" grg lieve ma di lunga durata, circa un'ora.  In passato questo tipo di precursore (oltre che all'Etna) era legato all'attività dei Campi Flegrei o del Vesuvio, rilasciato da fenomeni di bassa magnitudo attinenti al bradisismo o a sciami poco più che strumentali del Vesuvio. Dal momento che è in corso un'attività vulcanica dell'Etna, è facile opinare che questo precursore sia stato rilasciato da un nuovo imminente parossismo, se così non fosse nel breve termine, sarà bene osservare l'andamento degli altri vulcani. 
-------------------------------------------------
1) Rilevati a partire dalle 14:00 del giorno 6 marzo una serie di precursori di lieve entità "Q" ed "H" (grg).
 
Il precursore "Q" è associato a movimenti sismici che accadranno in zone non distanti da quella in cui vengono rilevati.
Il precursore "H"grg è associato a sciami vulcanici o movimenti di magma. 
 
Si tratta di rilevamenti molto lievi  ma da tenere sotto controllo in quanto potrebbero essere stati rilasciati dall'Etna, che sta attraversando un periodo di grandi turbolenze, senza escludere i Campi Flegrei o lo stesso Vesuvio.
 
 
 
 

Scritto domenica 07 marzo 2021 alle 08:40

Tags: etna, flegrei, previsioni, vesuvio, terremoto

Nota riassuntiva DICEMBRE 2020

Notifica progressiva dei rilevamenti di precursori e notizie varie

E' possibile che L'Etna stia inviando i segnali precursori "C" con un anticipo di 10 giorni anzichè 7 come generalmente li calcolo, per cui vi sarebbe uno sfasamento di circa 3 giorni.
Per averne qualche certezza in più è necessario verificare se l'Etna riprenderà vigore a partire già da domani 17 dicembre per proseguire poi in eruzione stromboliana vivace per almeno 3/4 giorni.
Giusto per mettere chi mi segue al corrente di una verifica in atto.
 
Per aggiornamenti sull'Etna:  https://www.facebook.com/search/top?q=etna%20news
 

Scritto mercoledì 16 dicembre 2020 alle 18:38

Tags: etna, flegrei, previsioni, vesuvio, terremoto

Nota riassuntiva NOVEMBRE 2020

Notifica progressiva dei rilevamenti di precursori vari

1) Notifica rilevamento precursore "G" codice: S-BASE E,F/1,2 (durata 5") alle ore 11,30 del 03 novembre 2020. Possibilità di lieve sciame o evento intorno al 2.0 (+/- 1.0) nella zona flegrea  (o in alternativa beneventana) intorno al 06 novembre

----------------------------------------

2) Notifica rilevamento precursore "Q" durata 20" alle ore 16:00 del 03 novembre ( valore basso 4/10). il precursore "Q" è presente quando l'evento che lo ha rilasciato interesserà, entro le 24 ore successive, la zona in cui è stato rilevato [in alternativa roma (lazio)]

---------------------------------------

3) In quest'anno non si fa altro che parlare di "positività". Almeno una cosa "positiva" (nel senso buono della parola) c'è:  dal giorno 1 novembre, fino ad oggi  8 novembre e mi auguro che perduri ancora per lungo tempo, i segnali "C" rilasciati dai terremoti sono ridotti al lumicino! Erano ormai decenni che non si verificavano rilevamenti così bassi quasi prossimi allo zero! Intendo l'attività che rilevo quotidianamente con circa 7 giorni di anticipo. Già da oggi i terremoti dovrebbero praticamente azzerarsi almeno per questa prossima settimana (fino al giorno 15 per ora), dovrebbero perchè qualche evento che sfugge ai miei rilevamenti ci potrebbe anche essere ( alcune zone della Grecia, del Gran Sasso, forse anche alcune profondità del tirreno verso le Eolie), ma, in linea di massima si dovrebbe andare verso una calma sismica intorno all'Italia quasi piatta. Questo è il tipo di previsione che più mi piace fare: PREAVVISO DI CALMA SISMICA PER ALMENO 7 GIORNI.

NOTIZIA AGGIUNTA IL 16 NOVEMBRE 2020: dalle liste dell'INGV risulta che in quest'ultima settimana, contrariamente alla tendenza, nessun evento superiore o uguale al 3.0 ha interessato i territorio italiano.  Non sarà così per l'ultima decade di questo mese che vedrà risalire il numero degli eventi superiori al 3.0

NOTIZIA AGGIUNTA IL 28 NOVEMBRE 2020: pare che sia stata l'Etna che è in effervescenza ad inviare i segnali e quindi la calma sismica si è  protratta anche per quest'ultima decina di novembre. 

--------------------------------------

4)  Notifica rilevamento precursore "M" durata 10" alle ore 11:00 del 23 novembre ( valore  4/10). "M" prevede sciami  in arrivo entro le 24 ore successive al rilevamento. (Etna in eruzione)

--------------------------------------

5) Notifica rilevamento precursore "H"grg (4/10) alle ore 18:00 del 30 novembre 2020 (possibilità di sciami o eventi di natura vulcanica dopo 24/36 ore dal rilevamento)

-------------------------------------

6) Pro Memoria. Salvo questa nota perchè il codice RSC 13 (precursore "A") fa riferimento alla zona Irpinia/Flegrea. Negli anni '80 i tempi tra il precursore e l'evento erano molto brevi (5/7 giorni) poi si sono allungati di molto ed è stato molto difficile starvi dietro. 

La segnalazione di uno sciame di scosse sensibili (3.0/4.0 se Irpinia, più basse se Flegrei) viene dettata dal rilevamento del precursore "A" in data 17 novembre 2020. So con certezza che l'evento si realizzerà ma non so quando per cui mi limito a questo pro memoria e resto in attesa degli sviluppi per poter comprendere almeno di quanto oggi si sia allungato l'intertempo tra precursore ed evento.

Oggi 20 dicembre 2020 vi è notizia di uno sciame sensibile ai Campi Flegrei. Se l'evento è quello previsto dal precursore "A" del 17 novembre scorso allora l'aumento dell'intertempo può calcolarsi a poco più di un mese.

In parole povere se si dovesse ripresentare in futuro di nuovo il codice RSC 13 a presagire un evento sensibile, si potrebbe azzardare il tempo di realizzazione con buone possibilità di successo. Con la viva speranza che in futuro non si presenti mai nulla da verificare.

Scritto domenica 08 novembre 2020 alle 17:49

Tags: etna, flegrei, previsioni, vesuvio, terremoto

Nota riassuntiva OTTOBRE 2020

Notifica progressiva dei rilevamenti di precursori vari

1) Notifica rilevamento precursore "H"grg (3/10) durata 5" alle ore 22:45 del 12 ottobre 2020 (possibilità di eventi di natura vulcanica dopo 24/36 ore dal rilevamento)

La segnalazione viene fatta perchè potrebbe molto probabilmente interessare i vulcani campani e servire da statistica per eventuali controlli futuri.

Ovviamente non si esclude la possibilità che riguardi vulcani più distanti e in tal caso l'intensità risulterebbe più alta.

-----------------------------------------------

2) Notifica rilevamento precursore "H"grg (3/10) durata 3" alle ore 22:30 del 14 ottobre 2020 ( vedi notifica 1)

----------------------------------------------

3) Notifica rilevamento precursore "M"  (5/10) durata 15" alle ore 09:45 del 15 ottobre 2020 (possibilità di sciami nelle prossime 24/36 ore)

---------------------------------------------

4) Notifica rilevamento precursore "G" codice: S-BASE E,F/1,2 (durata 15") alle ore 7,20 del 26 ottobre 2020. Possibiltà di uno sciame di scosse intorno al 2.0 (+/- 1.0) nella zona flegrea (o in alternativa beneventana) tra il 28 e il 29 ottobre (solo se si tratterà dei flegrei e come prova di tentativo di orario: intorno ore 04:00 del 29)

--------------------------------------------

5) Notifica rilevamento precursore "M" alle ore 09:45 del 30 ottobre 2020, durata 10", valore 5 su 10.

"M" prevede sciami entro le 24/36 ore successive al rilevamento. (Da tenere sotto osservazione l'Etna)

----------------------------------------

6) Notifica rilevamento precursore "G" codice: D-INT B,C/2 (durata 10") alle ore 22,30 del 31 ottobre 2020. Possibiltà di uno sciame di scosse intorno al 3.5 (+/- 0.5) a largo di Maratea (CS) intorno al 3 novembre 2020.

----------------------------------------

7) Notifica rilevamento precursore "G" codice: S-BASE E,F/1,2 (durata 5") alle ore 11,30 del 03 novembre 2020. Possibilità di lieve sciame o evento intorno al 2.0 (+/- 1.0) nella zona flegrea  (o in alternativa beneventana) intorno al 06 novembre

----------------------------------------

8) Notifica rilevamento precursore "Q" durata 20" alle ore 16:00 del 03 novembre ( valore basso 4/10). il precursore "Q" è presente quando l'evento che lo ha rilasciato interesserà, entro le 24 ore successive, la zona in cui è stato rilevato [in alternativa roma (lazio)]

 

Scritto martedì 13 ottobre 2020 alle 12:12

Tags: etna, flegrei, previsioni, vesuvio, terremoto

Archivio 2013 (90)
dicembre (10) novembre (5) ottobre (4) settembre (6) agosto (7) luglio (5) giugno (5) maggio (10) aprile (13) marzo (12) febbraio (10) gennaio (3)