Nota riassuntiva Settembre 2021

5) Notifica del 19 settembre 2021 ore 09:45
 
Rilevamento precursore "H" grg di lieve entità (valore 3 su 10)  rilevato alle ore 22:45  del 18 settembre 2021.
Anche se lieve viene segnalato perchè potrebbe interessare  i vulcani campani oltre che altri vulcani sia in Italia (come l'Etna o lo Stromboli) che lontani dall'Italia.
Anche eventi sismici a carattere di sciami o forti eventi lontani possono rilasciare il precursore "H".
Il precursore "H" è un precursore a breve termine e l'evento che lo ha rilasciato spesso si verifica entro le 24/36 ore successive.
 
Notizia aggiunta alle ore 10:30 del 20 settembre 2021:
 
Forte eruzione alle Isole Canarie nella notte tra il 19 ed il 20 settembre.
Nelle note aggiunte ai segnali "C" dei giorni scorsi accennavo ad una possibile eruzione dell'Etna intorno al 20 basandomi su molti segnali "C" che erano rimasti in sospeso e che in passato si erano risolti dopo circa 10 giorni sfociando appunto in una eruzione dell'Etna. Stavolta non è stato il vulcano siciliano ad estrinsecarsi ma un vulcano alle Isole Canarie che pare segua le stesse regole sui ritardi dei segnali "C" ininterrotti.
 
Notizia aggiunta il 21 settembre alle ore 12:00
 
Anche l'Etna si è fatta sentire nella notte tra il 20 e il 21 settembre il che conferma che i segnali "C" ininterrotti  rimasti in sospeso, almeno per quanto riguarda l'Etna, si verificano con circa 10 giorni di ritardo (in pratica l'eruzione prevista non avviene dopo 7 ma dopo 17 giorni circa dal rilascio dei precursori "C" ininterrotti).
 
--------------------------------------------------------------------------
 
4) Notifica del 17 settembre 2021 ore 09:30
 
Rilevamento precursore "H" grg di lieve entità (valore 3 su 10)  rilevato alle ore 22:10  del 16 settembre 2021.
Anche se lieve viene segnalato perchè potrebbe interessare  i vulcani campani oltre che altri vulcani sia in Italia (come l'Etna o lo Stromboli) che lontani dall'Italia.
Anche eventi sismici a carattere di sciami o forti eventi lontani possono rilasciare il precursore "H".
Il precursore "H" è un precursore a breve termine e l'evento che lo ha rilasciato spesso si verifica entro le 24/36 ore successive.
 
Notizia aggiunta alle ore 09:00 del 18 settembre 2021:
 
2021-09-18 06:08:18 ML 2.4 Isole Eolie (Messina) 195 38.61 15.25
 
Segnalati anche sciami nel grossetano e nel trapanese. Si va scaricando sempre di più la tensione accumulata dai segnali "C" rimasti in sospeso e probabilmente l'Etna non avrà più quella spinta sufficiente per farsi notare alla fine della seconda decade di settembre.
-----------------------------------------------------------------------
 
3) Notifica del 11 settembre 2021 ore 09:00
 
Rilevamento precursore "M"  (valore 5 su 10) rilevato alle ore 21:00 del 10 settembre 2021. 
Il precursore "M" precede di circa 24 ore l'evento a carattere di sciame nella stessa zona che lo ha rilasciato.
 
(segnalazione anche di un precursore "G" rilevato alle 14:30 del 10 settembre 2021 di lieve entità ma valido per individuare eventuali zone collegate  al codice:
S-ALTO D,E/3,4  l'evento da considerare valido sarà un lieve sciame che si verificherà intorno al 13 settembre)
 
Notizia aggiunta il 14 settembre alle ore 18:00:
 
Lo sciame di lieve entità si è verificato presso Canossa (RE) lat 44.5 long 10.5  Da INGV:
 
2021-09-14 04:16:35 ML 2.6 6 km SE Canossa (RE) 9 44.56 10.47
2021-09-14 04:16:21 ML 1.7 5 km SW Vezzano sul Crostolo (RE) 10 44.56 10.53
2021-09-14 04:13:13 ML 2.4 6 km NW Casina (RE) 6 44.56 10.47
2021-09-14 04:02:23 ML 2.2 4 km NE Casina (RE) 23 44.54 10.53
2021-09-14 04:00:20 ML 1.9 4 km NW Casina (RE) 8 44.55 10.48
2021-09-14 03:48:03 ML 1.6 4 km NE Casina (RE) 9 44.54 10.52
 
------------------------------------------------------------------------
 
2) Notifica del 09 settembre 2021 ore 10:00
 
Rilevamento due precursori "H" grg di lieve entità (valore 3 su 10) rispettivamente rilevati alle ore 10:50  e alle ore  14:50 del 08 settembre 2021.
Anche se lievi vengono segnalati perchè potrebbero interessare in modo particolare i vulcani campani oltre che altri vulcani sia in Italia (come l'Etna o lo Stromboli) che lontani dall'Italia.
Anche eventi sismici a carattere di sciami o forti eventi lontani possono rilasciare il precursore "H".
Il precursore "H" è un precursore a breve termine e l'evento che lo ha rilasciato spesso si verifica entro le 24 ore successive, specialmente nel caso dei vulcani situati nel territorio italiano.
 
Notizie aggiunte alle ore 09:30  del 10 settembre e successivamente alle ore 09:00  dell'11 settembre 2021:
 
possibili eventi a verifica registrati presso vulcani in Sicilia:
 
2021-09-10 02:41:04 ML 1.3 2 km NE Milo (CT)
2021-09-10 01:49:41 ML 1.2 1 km SW Milo (CT)
2021-09-10 01:41:11 ML 1.1 2 km W Sant'Alfio (CT)
2021-09-10 01:37:20 ML 2.3 1 km N Milo (CT)
 
2021-09-10 19:21:10 ML 3.0 2 km N Milo (CT)
 
-------------------------------------------------------------------
 
1) Notifica del 04 settembre 2021 ore 20:00 
Rilevamento alle ore 16:30 e 21:30 del giorno 03 settembre 2021 di precursori "G" di lieve entità, dovrebbe trattarsi di un lieve e breve sciame in due ondate che potrebbe interessare il cosentino (tirreno o entroterra) intorno al giorno 06 settembre 2021 (circa 3 giorni dopo il rilevamento dei precursori). Si tratta di rilevamenti molto lievi, ai limiti della sensibilità ma hanno una loro importanza per l'identificazione o la conferma delle zone in base ai codici. Il codice di questo rilevamento è D-INT B,C/1,2 confluente con D-BASE A,B/1,2 (in questo caso si tratta di due codici che quasi si sovrappongono).
 
Notizia aggiunta alle ore 09:00 del 08/09/21:
 
la zona del cosentino non è stata interessata da eventi e l'unica attribuzione possibile al codice D-INT B,C/1,2 confluente con D-BASE A,B/1,2 rimane Lizzano in Belvedere (BO) 44.13N 10.86E in cui è stato registrato uno sciame di lieve entità ma in due ondate proprio come veniva descritto nella bozza di previsione. 
Spiego brevemente qualcosa a coloro che mi seguono con attenzione: 
al codice D-INT B,C/1,2 corrisponde generalmente la zona tirrenica al largo di Maratea/Scalea, la confluenza con il vicino codice D-BASE A,B/1,2 lasciava supporre una vicinanza geografica, vicinanza però che spesso non si verifica in quanto si deve tenere presente che a pochi millimetri di distanza di due punti della pelle spesso corrispondono due zone geografiche lontane diverse centinaia di km e questo è uno di quei casi.
Di positivo resta il fatto che un altro codice è stato individuato anche se da confermare e se in futuro dovesse ripresentarsi tale codice (D-INT B,C/1,2 confluente con D-BASE A,B/1,2) non mancherà il riferimento al bolognese.

 

Scritto sabato 04 settembre 2021 alle 19:49

Tags: etna, flegrei, previsioni, vesuvio, terremoto

Nota riassuntiva Agosto 2021

1) notifica del 04 agosto 2021.
 
Il 3 agosto è stato un giorno in cui non sono mancati diversi rilevamenti del precursore "G", i codici sono vari e ciò rende difficile il collegamento con le zone in cui intorno al giorno 6 agosto vi saranno gli eventi che hanno rilasciato tali precursori. 
Posso comunque limitarmi a fornire qualche dettaglio generico.
Tra le zone interessate intorno al 6 agosto potrebbero esserci lievi sciami al Vesuvio e qualche scossa ai Campi Flegrei, anche la zona tirrenica tra campania e Calabria potrebbe essere interessata da qualche evento ma si tratterà sempre di attività moderata.
 
Nello stesso giorno del 3 agosto è stato rilevato (con qualche dubbio) un precursore "Q" non netto ma diffuso per cui potrei avanzare l'ipotesi di eventuale "pressione" sismica in zone della Campania o regioni limitrofe in queste prossime 24 ore.
Il precursore "Q" precorre generalmente un evento che tocca anche Napoli o anche se avviene molto distante arriva a farsi sentire fino a Napoli. In questo caso è una pressione diffusa e potrei intendere qualcosa di non meglio definito come piccoli lievi sciami o qualcosa che spinge ma maturerà in tempi più lontani. Ovviamente al momento si tratta solo di opinioni personali in cerca di conferme.
 
-------------------------------------------------------
 
Notifica aggiunta il 12 agosto 2021.
 
Un precursore  "G" ( codice D-BASE B,C/1,2 ) di lieve entità  rilevato il giorno 11 agosto 2021 alle ore 18:00 circa prevede intorno al giorno 14 agosto un evento al Vesuvio di magnitudo 1.5 (+/- 0.5)  o, in alternativa, un 3.0 (+/- 0.5) nel beneventano. Suppongo che sia il Vesuvio che il beneventano si trovino sulla stessa zolla perchè  spesso al codice D-BASE B,C/1,2 corrisponde una delle due zone.
 
--------------------------------------------------------
 
Notifica aggiunta il 13 agosto 2021:
 
Un precursore "G" (codice S-BASE E,F/1,2  molto vicino al codice collegato ai Campi Flegrei ) di lieve entità ma piuttosto di lunga durata (circa 20") rilevato giorno 12 agosto induce a pensare ad un prossimo evento a carattere di sciame che potrebbe interessare i Campi Flegrei o (in alternativa) una zona limitrofa intorno al giorno 15 o 16 agosto ( non si esclude una zona differente che, se distante da Napoli, potrebbe essere identificata da uno sciame di magnitudo più importante).
Riassumendo, di certo c'è che il 15 o 16 agosto vi sarà un evento a carattere di sciame (circoscritto nel tempo). La zona collegata al codice è da identificare meglio ma vi è qualche probabilità in più per essere collegata ai Campi Flegrei.
 
INGV riporta che uno sciame di scosse ha interessato il Crotonese nel giorno 15 agosto ( unica attribuzione possibile al codice S-BASE E,F/1,2 )
 
------------------------------------------------------
 
Notifica del 20 agosto 2021:
 
Non avendo preso nota correttamente del giorno e ora del rilevamento di un precursore "G" dal codice: D-INT B,C/2 posso solo indicare a grosse linee che intorno al giorno 21 (o 22) agosto possa esserci un lieve sciame di scosse al largo di Maratea
 
Notizia aggiunta il 24 agosto 2021: 
 
da INGV: 

Terremoto di magnitudo ML 2.9 del 23-08-2021 ore 16:22:35 (Italia) in zona: Costa Cilentana (Salerno)

------------------------------------------------------------------

Notifica del 24 agosto 2021.
 
Due precursori  "G" ( codice D-BASE B,C/1,2 ) rilevati nei giorno 22 agosto 2021 alle ore 18:00 e 23 agosto 2021 alle ore 21:00 prevedono intorno ai giorni 25/26/26 agosto due serie di sciami di cui la scossa più rilevante potrebbe essere di magnitudo tra il 2.0 e il 2.5 se dovesse riguardare il Vesuvio. In alternativa, un 3.2 (+/- 0.5) se dovesse riguardare il beneventano. Pare che sia il Vesuvio che il beneventano si trovino sulla stessa zolla perchè  spesso al codice D-BASE B,C/1,2 vi è corrispondenza con una delle due zone.

Scritto mercoledì 04 agosto 2021 alle 10:34

Tags: etna, flegrei, previsioni, vesuvio, terremoto

Nota riassuntiva Luglio 2021

4) Notifica rilevamento precursore "M" alle ore 18:40 del 24 luglio 2021 della durata di 30". Il precursore "M" indica che entro 24 ore circa dal rilevamento vi saranno eventi a carattere di sciame.
 
NOTIZIA AGGIUNTA il 29 luglio 2021 alle ore 09:45:
 
da EMSC viene segnalato un fortissimo evento di 8.2 + repliche (molto probabilmente il ritardo di alcuni giorni sarà dovuto alla grande distanza):
 
2021-07-29   06:32:34.21hr 06min ago 55.30  N   156.86  W   20 5.8  SOUTH OF ALASKA
      2021-07-29   06:23:31.51hr 15min ago 55.50  N   157.53  W   44 6.3  ALASKA PENINSULA
      2021-07-29   06:19:25.71hr 19min ago 55.06  N   158.13  W   27 6.1  ALASKA PENINSULA
16   IV 2021-07-29   06:15:50.21hr 23min ago 55.60  N   157.97  W   40 8.2  ALASKA PENINSULA
 
-------------------------------------------------
 
3) Notifica rilevamento precursore "G" codice: D-BASE B,C/1  alle ore 23:00 del 9 luglio 2021.
Il precursore "G" è rilasciato da eventi originati dalle zolle continentali. In passato il codice D-BASE B,C/1 ha avuto qualche correlazione con il Vesuvio per cui ritengo importante evidenziarlo. Se dovesse effettivamente riguardare il Vesuvio la magnitudo è stimabile intorno al 2.0/2.5. Se l'evento dovesse invece verificarsi a circa 300 km di distanza da Napoli toccherà il 3.5(+/- 0.5), se più distante sarà +/- alto in funzione di tale distanza. 
L'evento si verificherà con certezza intorno ai 3 giorni dalla data del rilevamento (si prevede intorno al 12 luglio).
 
Notizia aggiunta alle ore 19:00 del 12 luglio 2021:
 
Da INGV risulta che nella notte tra l'11 e il 12 luglio il Vesuvio è stato interessato da uno sciame di circa 6 scosse, la magnitudo della più alta è di 1.0 +/- 0.3
 
Md 0.6 ± 0.3
2021/07/12 01:45:24
40.8310 14.4333
0.1
Md 0.6 ± 0.3
2021/07/12 01:34:01
40.8255 14.4290
0.4
Md 1.0 ± 0.3
2021/07/12 01:30:51
40.8217 14.4253
0.0
Md 0.5 ± 0.3
2021/07/12 01:26:48
40.8225 14.4253
0.1
N/D
2021/07/11 23:08:53
40.8132 14.4375
0.1
Md 0.0 ± 0.3
2021/07/11 01:02:05
40.8308 14.4273
0.8
Md 0.4 ± 0.3
2021/07/11 00:36:03
40.8222 14.4258
0.5
 
-------------------------------------------------------------
 
2) Notifica rilevamento precursore "G" codice: S-ALTO F/4,5 alle ore 18:00 del 3 luglio 2021.
Il codice non è presente in archivio per cui non è possibile indicare una probabile zona. Il precursore "G" è rilasciato da eventi originati dalle zolle continentali spesso a carattere di sciame. La magnitudo è stimabile intorno al 4.3 (+/-0.5) se l'evento dovesse verificarsi a circa 300 km di distanza da Napoli e sarà +/- alto in funzione di tale distanza. 
L'evento si verificherà con certezza intorno ai 3 giorni dalla data del rilevamento (si prevede intorno al 6 luglio) e la zona interessata individuerà il codice S-ALTO F/4,5 per eventuali previsioni future.
 
Notizia aggiunta il 7 luglio 2021:
L'evento a carattere di sciame pubblicato da INGV è  la possibile verifica al codice  S-ALTO F/4,5
 
-------------------------------------
1) Notifica rilevamento precursore "G" codice: S-BASE E,F/2,3  alle ore 13,00 del 28 giugno 2021. Il precursore "G" è rilasciato da eventi originati dalle zolle continentali spesso a carattere di sciame. La magnitudo non è alta ma l'evento è da seguire in quanto potrebbe interessare l'area flegrea con sciame intorno al 2.0 (+/- 0.5).
Altra zona possibile è quella beneventana con mag. di poco più alta, sul 3.0 +/-0.5).
Lo sciame generalmente si verifica intorno ai 3 giorni dopo il rilevamento del precursore per cui il giorno interessato potrebbe essere il primo luglio 2021.
Le due zone campane sono state sottolineate perchè in passato ci sono stati alcuni riscontri per un codice molto vicino (S-BASE D,E/1,2) 
La non realizzazione dello sciame nelle due zone indicate non esclude che lo sciame previsto intorno al 1 luglio si verifichi in una diversa zona che definirà in modo più appropriato il codice S-BASE E,F/23

Scritto lunedì 28 giugno 2021 alle 17:22

Tags: etna, flegrei, previsioni, vesuvio, terremoto

Nota riassuntiva GIUGNO 2021

1) Rilevato alle ore 22:30 del 7 giugno 2021 un precursore "H" grg di breve durata. Su ipotetica scala di valori da 1 a 10 il valore è 4 su 10.  Questo  precursore (oltre che all'Etna) é legato all'attività dei Campi Flegrei o del Vesuvio e viene rilasciato circa 24 ore  prima dell'evento. In pratica entro 24 ore successive al rilevamento vi è la possibilità un evento vulcanico, di bassa magnitudo, molto probabilmente a carattere di sciame, al Vesuvio o ai Campi Flegrei (se il precursore è stato rilasciato da vulcano più distante la magnitudo salirà proporzionalmente alla distanza).

Scritto martedì 08 giugno 2021 alle 08:51

Tags: etna, flegrei, previsioni, vesuvio, terremoto

Nota riassuntiva MAGGIO 2021

2) Rilevato alle ore 15:30 del 15 maggio 2021 un precursore "H" grg di breve durata 4". Su ipotetica scala di valori da 1 a 10 il valore è 5 su 10.  Questo  precursore (oltre che all'Etna) é legato all'attività dei Campi Flegrei o del Vesuvio e viene rilasciato circa 24 ore  prima dell'evento. In pratica si prevede nelle prossime 24 ore un evento vulcanico basso/moderato molto probabilmente a carattere di sciame al vesuvio o ai Campi Flegrei (se è stato rilasciato da vulcano più distante la magnitudo sarà più alto e proporzionale alla distanza).

----------------------------------------

1) 11 maggio 2021:

Notifica rilevamento precursore "G" codice: S-BASE E,F/1,2 (molto lieve, ai limiti della sensibilità) alle ore 15,30 del 10 maggio 2021. Possibilità di lieve sciame intorno al 2.0 (+/- 0.5) nella zona flegrea (o in alternativa beneventana, mag. di poco più alta, sul 3.0 +/-0.5) intorno al 13 maggio 2021.

 

Scritto martedì 11 maggio 2021 alle 12:25

Tags: etna, flegrei, previsioni, vesuvio, terremoto

Archivio 2013 (90)
dicembre (10) novembre (5) ottobre (4) settembre (6) agosto (7) luglio (5) giugno (5) maggio (10) aprile (13) marzo (12) febbraio (10) gennaio (3)