Una calma sismica annunciata ma dura a venire

Considerati gli sciami di scosse che stanno interessando l'Italia da Nord a Sud in questi giorni, devo riportare l'attenzione ai segnali "C" ricevuti dal giorno 9 al 15 dicembre.
Questi segnali, particolarmente quelli del 9 facevano pensare facilmente al XX parossismo dell'Etna con il proseguire dell'evento eruttivo in modo abbastanza forte almeno per un'intera settimana. Il XX parossismo è avvenuto "regolarmente" secondo previsione nel giorno 14 dicembre ma nei giorni successivi non vi è stato un prosieguo dell'attività sismica molto accentuato così come era nelle previsioni.
L' attività dell'Etna si è mantenuta su livelli moderati non rispettando il valore dei livelli ininterrotti e legati che individuavano invece un'eruzione parossistica molto sostenuta, quando accade questo significa che i segnali ricevuti successivamente al giorno 9 dicembre non si riferivano esclusivamente all'Etna ma a sciami di scosse che avrebbero interessato altre località almeno sino ad oggi 23 dicembre.
L'accavallamento dei segnali è ovvio perchè il luogo di ricezione è unico, al pari di un unico sismografo che segnala nello stesso momento scosse che avvengono in contemporanea in luoghi diversi. Si crea lo stesso problema di discernimento che hanno i geofisici nel decifrare i segnali accavallati.
I segnali "C" per i giorni prossimi danno la tendenza di ogni attività sismica al ribasso, ma a tradire questa informazione rimane la certezza di un evento  >4.5 previsto dal precursore a breve termine "G" (ha discrete probabilità di interessare il Nord Africa).
Anche altre volte è accaduto che la calma prevista dai segnali "C" sia stata modificata dalla ricezione di un successivo precursore "G", resta un ulteriore interrogativo a cui non saprei dare risposta come del resto a tante altre... continuo a fare del mio meglio nelle interpretazioni di questi segnali ma non si deve dimenticare che sono solo a svolgere questo strano tipo di ricerca e non basta certo la sola buona volontà per capirci di più e dare più risposte.

Scritto lunedì 23 dicembre 2013 alle 12:30

Tags: previsioni, precursori, sciami, terremoti, vulcano

1 commenti

Archivio 2013 (90)
dicembre (10) novembre (5) ottobre (4) settembre (6) agosto (7) luglio (5) giugno (5) maggio (10) aprile (13) marzo (12) febbraio (10) gennaio (3)