Come leggere correttamente i segnali "C"

Ormai è sempre più evidente che l'intertempo tra il segnale precursore "C" e l'evento che si andrà a verificare è variabile da 5 ad 8 giorni.
L'averlo fissato a 7 giorni è molto comodo ma non rende facile la lettura a chi non segue assiduamente i miei post. Negli ultimi post avevo annunciato che l'alta sismicità descritta dai segnali "C" attesa per i giorni 24, 25 e 26 agosto sarebbe venuta fuori sicuramente tra il giorno 22 agosto ed il 28 agosto. Infatti il 4.4 di poco fa al largo di Ancona è sicuramente il risultato indicato dai livelli del giorno 24. Questa situazione che si sta verificando spesso e sta diventando una regola da seguire mi imporrà di trovare una nuova soluzione informatica in modo da poter essere più chiaro nella esposizione dei segnali "C" rispetto ai giorni in cui andranno a verificarsi e non limitatamente all'unico giorno scelto per l'inserimento dei dati.
In pratica dovrò fare in modo che chi va a leggere i segnali "C" di oggi 22 agosto possa avere la visione totale che abbraccia anche i possibili segnali pronti a verificarsi dei 2 giorni seguenti 23 e 24, non credo che il tecnico possa trovare difficoltà a farlo e mi eviterà di dare spiegazioni continue a coloro che si avvicinano per la prima volta alla lettura dei segnali.
Per finire questo è un ulteriore avviso che invita coloro che desiderano conoscere la sismicità di un dato giorno a basarsi sulla lettura dei segnali del giorno scelto e quelli dei due giorni successivi

Scritto giovedì 22 agosto 2013 alle 10:30

Tags: previsioni, precursori, terremoto, scossa, ancona

0 commenti

Archivio 2013 (90)
dicembre (10) novembre (5) ottobre (4) settembre (6) agosto (7) luglio (5) giugno (5) maggio (10) aprile (13) marzo (12) febbraio (10) gennaio (3)