Ritorno al Vesuvio.

Rientro a Napoli dopo un'escursione in Lunigiana.

Voci che girano per il web con insistenza mettono in ansia i cittadini vesuviani. Se avessi previsto anche questo non mi sarei allontanato da Napoli proprio in questi giorni. In effetti mi ritengo un po' come il guardiano del Vesuvio e la sua monitorizzazione è il mio obiettivo primario.

Flavio Dobran, docente vulcanologo statunitense è pienamente convinto che il Vesuvio sia prossimo ad una catastrofica eruzione, lo ha scritto sul web e la notizia ha fatto il giro rapidamente creando un certo timore tra i cittadini vesuviani.

Che il Vesuvio possa risvegliarsi non è un mistero, tutti lo sappiamo, sappiamo anche che oggi i vulcanologi italiani hanno una preparazione non da poco e "forse" saprebbero anche avvisare  la popolazione con un buon anticipo e chissà che, con l'aiuto dei miei tabulati, non riescano anche a far sparire il "forse" di troppo.

Comunque dopo i giorni trascorsi in Lunigiana sono ritornato alle falde del Vesuvio e farò del mio meglio per comprendere il suo linguaggio, perchè il Vesuvio, come tutti gli altri vulcani, ci "parla" prima di ogni suo movimento piccolo o grande che possa essere, il mio compito è fargli da interprete. 

Scritto lunedì 15 luglio 2013 alle 18:20

Tags: previsioni, precursori, terremoto, eruzione, vesuvio

3 commenti

Archivio 2013 (90)
dicembre (10) novembre (5) ottobre (4) settembre (6) agosto (7) luglio (5) giugno (5) maggio (10) aprile (13) marzo (12) febbraio (10) gennaio (3)