Buon fine per la previsione dei 4 giorni di calma sismica pubblicata il 17 maggio

Nella foto il lieve evento di 2.3 del 19 maggio a 20 km dal vesuvio

 

Nell'appunto pubblicato venerdì 17 maggio 2013 alle 10:08 scrivevo:
 
"Fatta eccezione per qualche rara scossa che potrebbe essermi sfuggita e le pochissime  segnalate nei grafici "C", si prevede un abbassamento pressochè totale di ogni manifestazione sismica almeno per i prossimi 4 giorni.
Ovviamente non sono da considerare quelle piccolissime scosse intorno al 1.0 di cui ISIDe ci fornisce un dettagliato rapporto quotidiano e quelle anche intorno al 2.5 ma a qualche centinaia di km da Napoli, il loro segnale precursore mi giungerebbe in modo troppo lieve per essere percepito e trascritto."
 
Scorrendo la lista dei terremoti dell'INGV possiamo notare che dal giorno 17 maggio al momento attuale (ore 21:00 del 21 maggio) risultano appena 3 o 4 eventi tra il 2.5 ed il 3.0. 
Possono essere aggiunte alle scosse di cui sicuramente, anche se in misura lieve, è stato percepito il precursore "C", anche il 5.1 in Algeria e il 4.0 nella Bosnia Erzegovina.
Il totale di questi pochi eventi da per scontata la previsione fatta per i giorni dal 17 al 21 maggio in base ai segnali "C" ricevuti dal 10 al 14 maggio.
Da notare che anche le eruzioni hanno segnato il passo. 
Da tenere presente che nei giorni appena precedenti all'annuncio della calma sismica, erano state registrate numerose scosse tra il 3.0 ed il 4.0 (di cui un buon numero in Umbria) 
 
Ciò significa che anche la previsione della calma sismica ha avuto l'atteso riscontro positivo.
 
Un'ulteriore segnalazione riguarda la pubblicazione fatta venerdì 17 maggio 2013 alle 16:37 a proposito del precursore "Q"
Spiegavo che questo precursore, in via di studio, è da rapportare ad un evento in grado di interessare l'area in cui mi trovo al momento della ricezione (Vesuvio).
Non sono in grado di stabilirne il riscontro con sicurezza in quanto vi è stata una scossa di 2.3 a circa 20 km dal Vesuvio e una scossa di 5.1 in Algeria che, se pur lontana circa 1000 km, anche questa è stata rilevata distintamente dal sismografo dell'Osservatorio Vesuviano.

Scritto mercoledì 22 maggio 2013 alle 11:31

Tags: previsioni, precursori, sciame, scossa, vulcano

0 commenti

Archivio 2013 (90)
dicembre (10) novembre (5) ottobre (4) settembre (6) agosto (7) luglio (5) giugno (5) maggio (10) aprile (13) marzo (12) febbraio (10) gennaio (3)