Nota riassuntiva #03 del 17 febbraio 2018

Post n° 11 (17 feb 18; ore 09:40):
 
segnalazione del precursore "H" grg  lieve (su una scala di valori da 1 a 10 è pari a 2 su 10) ricevuto alle ore 19:20 del 16 feb. (il precursore H precede di circa 24 ore generalmente eventi di natura vulcanica come lieve sciame o evento unico, se dovesse interessare i vulcani campani,  strumentale intorno all' 1.3
 
segnalazione del precursore "M" (della durata di circa 5' ricevuto alle ore 22 del 16 feb. ) ("M" prevede sciami di scosse nelle successive 24/48 ore)
 
Post n° 12 (18 feb 18; ore 10:00):
 
è possibile osservare la risposta al post n° 11 a questi link dell'INGV con immagini di eventi al Vesuvio:
 
 http://portale2.ov.ingv.it/webdata/segnali_rt.asp?loc=Vesuvio&IdMap=1&sta=BKE&comp=V&A=0&B=0&C=0&t=GMT&id=0
 
http://portale2.ov.ingv.it/webdata/segnali_rt.asp?loc=Vesuvio&IdMap=1&sta=BKE&comp=V&A=0&B=0&C=0&t=GMT&id=6
 
Post n° 13 (20 feb 18; ore 11:10):
 
segnalazione del precursore "H" grg   (su una scala di valori da 1 a 10 è pari a 3 su 10) ricevuto alle ore 10:45 del 20 feb. (il precursore H precede di circa 24 ore generalmente eventi di natura vulcanica come sciame o evento unico, che, se dovesse interessare i vulcani campani,  potrebbe avere una magnitudo intorno all'1.8. Resta sottinteso il fatto che se dovesse riguardare vulcani lontani o molto lontani la magnitudo risulterebbe proporzionalmente più alta.
 
 

Scritto sabato 17 febbraio 2018 alle 09:34

Tags: vulcano, precursori, previsioni, vesuvio, flegrei

0 commenti

Archivio 2013 (90)
dicembre (10) novembre (5) ottobre (4) settembre (6) agosto (7) luglio (5) giugno (5) maggio (10) aprile (13) marzo (12) febbraio (10) gennaio (3)