Nota riassuntiva #02 del 22 gennaio 2018

Spesso evito di pubblicare alcuni post nelle pagine dei vari precursori perchè al limite della percezione o magari perchè percepiti in luoghi trafficati o rumorosi, questi post "omessi" hanno comunque una loro importanza in quanto in gran percentuale hanno una loro risposta positiva. Pubblico, all'occorrenza, questi post "misti ed incerti" in vari appunti al fine di avere comunque un archivio di notizie disponibili, verificabili e sicuramente utili al pubblico.
Per facilitare eventuali richiami, userò una numerazione progressiva recante a lato la data e l'ora locale della pubblicazione.
 

Post n° 06 (22 gen 18; ore 13:00):

segnalazione del precursore "H" grg  lieve (su una scala di valori da 1 a 10 è pari a 2/3 su 10). Potrebbe essere anticipatore di lievi eventi ai Campi Flegrei o al Vesuvio entro il 24 gen 2018  (non escludo movimenti vulcanici altrove).  Questo appunto anche se correlato ad eventi di scarso rilievo è sicuramente importante per monitorare con un buon margine di anticipo gli eventuali movimenti dei pericolosi vulcani campani.

In passato  ho avuto modo di calcolare che, in linea di massima, tra la ricezione del precursore "H" grg e l'evento in risposta trascorrono dalle 20 alle 24 ore, quindi tenendo presente che la percezione è avvenuta intorno alle ore 06 del 22 gen. si potrebbe ipotizzare  che l'evento previsto possa accadere intorno alle ore 04 di domani 23 gen. Naturalmente si tratta di una ipotesi molto azzardata in quanto l'evento potrebbe riguardare altri vulcani, anche lontani dall'Italia con tempi differenti, comunque se non si fanno queste prove sarebbe impossibile fare passi in avanti per conseguire risultati utili.

(23 gen. 18; ore 10:00) Risposta probabile al post n° 06?

Giappone, improvvisa eruzione del Monte Shirane: investiti da pietre e valanghe, un morto e 16 feriti [VIDEO]

Il Monte Shirane, alto 2.171 metri, si trova a nordovest di Tokyo. L'eruzione ha indotto l'Agenzia meteorologica giapponese a elevare l'allerta

 


Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2018/01/giappone-eruzione-monte-shirane/1033914/#cAtoidWC2HAHx7tO.99

---------------------------------------------------------

Post n° 07 ( 23 gen 18; ore 10:00)

Segnali "C" ininterrotti raccolti durante il giorno 22 e la notte successiva lasciano pensare ad un giorno sismico, il 29 gen., abbastanza movimentato, potrebbe trattarsi di un evento a se stante formato da un nutrito sciame oppure (ma meno probabile in quanto il 23 i segnali "C" si azzerano quasi del tutto) di evento di natura vulcanica anticipato al 27/28 gen. Questo è un anticipo di notizia, tra qualche giorno seguirà la consueta immagine grafica nella pagina dei segnali "C".

---------------------------------------------------------

Post n° 08 (23 gen 18; ore 13:20):

segnalazione del precursore "H" grg  lieve (su una scala di valori da 1 a 10 è pari a 2 su 10). Per ulteriori informazioni fare riferimento al post n° 06.

--------------------------------------------------------

Post n° 09 ( 24 gen 18; ore 10:00)
 
Nelle prime ore del giorno 24/01/18 (alle ore 02:20 locale) vi è stato uno sciame al Vesuvio in cui figura una scossa di media intensità.
Questa risposta implica un richiamo ai post n° 06 e post n° 08 della nota riassuntiva 02 del 22/01/18 pubblicato nella pagina degli appunti nel sito gratuito www.ilsismografoumano.it 
http://www.ilsismografoumano.it/diario/2172/nota-riassuntiva-02-del-22-gennaio-2018 
Occorre attendere gli sviluppi delle prossime ore per sapere con certezza a quale delle due previsioni espresse nei post attribuire questa risposta dello sciame delle ore 02:20.
Sui due piedi mi era parso logico attribuire l'esplosione del vulcano in Giappone al post n° 06 e di conseguenza attribuire questo sciame alla previsione contenuta nel post n° 08 ma il tempo intercorso tra la previsione e l'ultimo sciame al Vesuvio sembra essere di qualche ora inferiore alle attese per cui sarà necessario attendere le prossime 24 ore per sciogliere il dubbio, nel caso vi sarà nelle prossime ore un ulteriore scossa di media intensità (o sciame) al Vesuvio allora risulterebbe chiaro che entrambi i post precorrevano eventi al vicino vulcano.
Ripeto che questi piccoli segnali ("H" grg), che continuano ad avere risposta, potrebbero risultare di una importanza superlativa nel caso di eventuale eruzione dei vulcani campani, in tal caso ritengo che i segnali precursori inviati da tali vulcani si presenterebbero forti, chiari e senza ombra di dubbio.
 
------------------------------------------

Post n° 10 (28 gen 18; ore 09:20):

segnalazione del precursore "H" grg  lieve (su una scala di valori da 1 a 10 è pari a 2 su 10) alle ore 22:20 del 27 gen. Per ulteriori informazioni fare riferimento al post n° 06.

da Osservatorio Vesuviano risulta: 

2018/01/29 13:16:14.45 1.2 40.8238 14.4262 0.12 Revisionato
 

Scritto lunedì 22 gennaio 2018 alle 13:06

Tags: terremoto, precursori, previsioni, vesuvio, flegrei

0 commenti

Archivio 2013 (90)
dicembre (10) novembre (5) ottobre (4) settembre (6) agosto (7) luglio (5) giugno (5) maggio (10) aprile (13) marzo (12) febbraio (10) gennaio (3)