Ci potrebbe essere un "botto" in arrivo!

Etna o evento notevole? questo è il dilemma.

Nei segnali "C" del giorno 21 è scritto che si sta preparando una scossa notevole.  Volendo fare un'analisi dei precursori mi verrebbe facile pensare ad uno dei due eventi già inseriti dal marzo scorso nella pagina delle previsioni dei precursori "A". Se così fosse le località interessate potrebbero essere l'Appennino Toscano o la zona al confine tra Campania e Basilicata. Si tratterebbe di un evento avvertito nettamente dalla popolazione che potrebbe creare le solite preoccupazioni del dopo-scossa e le solite domande a chi non saprebbe cosa rispondere e via di seguito.

Secondo il mio modesto parere, da ciò che è scritto da tempo in queste carte, direi che potrebbe trattarsi di un episodio consistente in una o due scosse ravvicinate/unite principali dalla durata di alcuni secondi seguita/e poi da  repliche di assestamento sicuramente più basse il cui numero e forza andrà scemando in poco tempo. Alla fine niente di eccessivamente preoccupante ma che ovviamente farà  preoccupare molto coloro che la potrebbero avvertire sotto i propri piedi.

Naturalmente tutto questo va preso con le pinze e al condizionale in quanto si tratta solo di supposizioni personali tratte da esperienze non sempre convalidate e anche perchè l'episodio potrebbe riguardare un tredicesimo parossismo dell'Etna intorno al giorno 26, un parossismo vivace ma ancora più breve di quelli che l'hanno preceduto. Un tredicesimo parossismo dell'Etna divorerebbe totalmente i segnali "C" ricevuti giorno 21 ed escluderebbe ovviamente la scossa paventata e descritta dianzi. Una terza ipotesi potrebbe anche essere quella di un terremoto lontano dall'Italia che però, purtroppo, sarebbe più forte.

Scritto mercoledì 24 aprile 2013 alle 10:10

Tags: terremoto, precursori, previsione, etna, vulcano

0 commenti

Archivio 2013 (90)
dicembre (10) novembre (5) ottobre (4) settembre (6) agosto (7) luglio (5) giugno (5) maggio (10) aprile (13) marzo (12) febbraio (10) gennaio (3)