Previsioni sempre più veritiere.

Verificate e nell'interesse di tutti diffondete.

La realtà continua a rispettare in pieno le previsioni effettuate con largo anticipo.

Nell' articolo offerto da Hostingvirtuale si legge:

Ultim’ora Etna, improvviso crollo dell’attività vulcanica
Etna, tutto in poche ore: il tremore vulcanico torna a calare ma resta alta l’attenzione. Tanta paura nel tardo pomeriggio.

Tutto questo già era descritto nelle previsioni "C" dell'11 marzo per il giorno 16

Dall'ultima eruzione dell'Etna (anche questa prevista in pieno) i grafici riportavano tranquillità sismica, più volte sottolineata, in quanto anche prevedere una tranquillità sismica è un ottima previsione, poi il cambio di marcia, il grafico dell'11 marzo mostrava un blocco di livelli alti che si susseguivano e facevano pensare ad un evento sicuramente notevole.
Puntualmente si è verificata una nuova eruzione, eruzione che, a sentir parlare i locali, è stata anomala, notevole e preoccupante. A mio modesto parere ha avuto la potenza della somma di 2 terremoti di 4.0 e di uno di 5.0.
Poi tutto si è fermato.
Se si guarda al grafico successivo, quello del 12 marzo con le previsioni per il giorno 17 marzo si noterà che a questo grosso fenomeno isolato non poteva seguire che la calma.

Per quello che concerne l'Etna, nei grafici successivi con le indicazioni globali dei prossimi cinque giorni c'è un'indicazione di un ulteriore evento per il giorno 18 marzo (segnali "C" ricevuti il 13 marzo), che potrebbe riguardare ancora il vulcano, si tratta di eventi legati e questo fa pensare facilmente ai vulcani o in alternativa ad un evento notevole con diverse repliche, ma sicuramente più leggero di quello di ieri, anche quest'ultimo evento sarà seguito da tranquillità. Seguirà qualche episodio isolato (scosse isolate che molto probabilmente non riguarderanno il vulcano), poi ancora un evento abbastanza  probabile per l'Etna, ma sempre di potenza più bassa, per il 20 marzo.
La primavera si presenterà all'inizio in modo gentile e lieve ma tra il 21 e il 22 marzo sarà molto calorosa, ancora non ho preparato il grafico per questi giorni ma già so che vi sarà un evento notevole, e, se l'evento indicato dai livelli descritti nei grafici "C" riguarderà ancora l'Etna, la mia esperienza mi fa supporre che questa volta l'Etna manderà fuori una bella massa di magma denso per diverse ore, poi si acquieterà di nuovo.

Tra le indicazioni di altri precursori ("H") so che a breve termine (tra pochi giorni) vi sarà un evento intorno al 5.0 . Tale evento sarà di 5.0 se dovesse verificarsi ad una distanza di circa un migliaio di km da Napoli, più basso di decimi se più vicina a Napoli, ma tanto più alta  quanto più grande sarà la distanza da Napoli (a 10000 km potrebbe anche essere sicuramente +7.0).

Ancora altri precursori ("M") mi avvertono che sempre a breve vi saranno sciami di scosse nella stessa zona (anche questo potrebbe essere riportato ai preparativi causati dall'Etna prima di un'eruzione).

Scritto domenica 17 marzo 2013 alle 10:54

Tags: terremoto, eruzione, stromboli, etna, vulcano

0 commenti

Archivio 2013 (90)
dicembre (10) novembre (5) ottobre (4) settembre (6) agosto (7) luglio (5) giugno (5) maggio (10) aprile (13) marzo (12) febbraio (10) gennaio (3)