Le previsioni per i giorni 12/13 marzo indicano un'attività sismica ridottissima

Tra non molto anche l'Etna si riaddormenterà.

L'attività sismica in generale, compresi i fenomeni eruttivi di questi ultimi giorni, andrà calando ulteriormente fino a giungere, intorno al giorno 12 marzo ad una calma sismica che non si riscontrava da mesi, è noto che gli eventi sismici negli ultimi tempi sono stati frequenti e spesso preoccupanti. Non mancheranno nei prossimi 3/4 giorni  4 o 5 scosse moderate che potrebbero avere un indice di preoccupazione solo se saranno registrate ad alcune migliaia di km di distanza da Napoli (almeno 4/5mila km).

Non c'è niente di più soddisfacente per chi si occupa di previsioni sismiche del prevedere una calma sismica assoluta, quella che riscontreremo almeno per un paio di giorni di fila intorno al 12 /13 marzo, poi, speriamo che continui in eterno, ma se la calma dovesse rompersi, sarà possibile saperlo con 4/5 giorni di anticipo esaminando i grafici che troverete nella pagina dei "SEGNALI C" di questo sito.

Note aggiunte alle ore 19,30 dell'8 marzo:

- dagli ultimi dati aggiungo che la tregua sismica sarà rotta da un episodio sensibile (di livello 3.5) ma isolato suppongo il 13 marzo, poi l'attività ritornerà ad essere bassa.

- una delle poche scosse che precederanno la calma sismica avrà un grado che potrebbe toccare il 5.0 ad un migliaio di km da Napoli, la scossa sarà tanto più bassa quanto più vicina a Napoli, sarà comunque sensibile (questo nuovo dato è stato confermato da un precursore di tipo "H" che è stato ricevuto alle ore 15,30)

Scritto giovedì 07 marzo 2013 alle 18:48

Tags: segnali, precursori, previsioni

2 commenti

Archivio 2013 (90)
dicembre (10) novembre (5) ottobre (4) settembre (6) agosto (7) luglio (5) giugno (5) maggio (10) aprile (13) marzo (12) febbraio (10) gennaio (3)